Mindfulness e psicoterapia

Mindfulness significa portare attenzione al momento presente in modo curioso e non giudicante (Kabat-Zinn, 1994). Mindfulness è quindi un processo che coltiva la capacità di portare attenzione al momento presente, consapevolezza e accettazione del momento attuale (Hanh, 1987).

 

Si parla di mindfulness in moltissimi contesti (mindfuless e sport, mindfulness e alimentazione, mindfulness e dolore cronico, mindfulness e buddismo, mindfulness e distubi d’ansia, mindfulness e età evolutiva) e si può praticare la mindfulness perseguendo diversi obiettivi. L'obiettivo di questo breve articolo è esporre la mindfulness secondo l’Acceptance and Committment Therapy (ACT) e mostrarvi l'utilizzo della pratica all'interno del mio lavoro clinico.

 

La mindfulness rappresenta il contatto col momento presente, ovvero ciò che accade ADESSO, qui e ora. Sfortunatamente la nostra mente è particolarmente brava a non stare nel momento presente, e dunque i nostri pensieri fanno riferimento a tutto tranne a ciò che stiamo davvero facendo, o a ciò a cui ora stiamo ponendo attenzione. Spesso si focalizzano sul passato o sul futuro.

 

 

 

 

Attenzione… questo non significa che non è utile pensare, o che abbiamo qualcosa che non va… anzi! La nostra capacità di “viaggiare” nel tempo con la mente è tipica della nostra specie e ci ha permesso di evolverci, di differenziarci dagli animali! Ma esiste un tempo per “viaggiare” e un tempo per “agire”. Sapete qual è l’unico tempo per agire? ORA! In questo momento. Agire con la piena consapevolezza (contatto col momento presente) ci consente di aumentare l’efficacia dell’azione che stiamo compiendo.

La mancanza di contatto col momento presente può portare a diverse conseguenze, come per esempio ad una maggiore difficoltà nel rispondere alle richieste dell’ambiente che ci circonda. Allo stesso modo, rimuginare su un esperienza passata può portare a sentimenti di tristezza, di rabbia, senso di colpa, e altri vissuti che potrebbero non piacerci poi molto..e dai quali tendenzialmente proviamo a scappare! La stessa cosa può accadere se ci lasciamo trascinare nel futuro dai nostri pensieri.

Attenzione! E’ altamente improbabile che riusciamo a rimanere ripetutamente e completamente in contatto col momento presente per un lungo periodo di tempo! Il compito è tutt'altro che semplice perché lo stato di mindfull è uno sforzo intermittente… una pratica che, come tale, va esercitata. L’esercizio consiste nel tornare al momento presente quando siamo allontanati da esso dai nostri pensieri.

Nella mia pratica clinica utilizzo la mindfulness e, come potete leggere nella pagina Il mio approccio, questa rappresenta un elemento imprescindibile dell' ACT. La mindfulness è adatta a tutti: bambini, adolescenti, giovani adulti, adulti e anziani. I suoi effetti sono stati studiati e supportati da numerosissime ricerche in tutto il mondo e ad oggi viene impiegata in diversi trattamenti di psicoterapia (tra cui ansia, attacchi di panico, dipendenze patologiche, disturbi del comportamento, disturbi ossessivi compulsivi, disturbi del comportamento alimentare). 

Posso aiutarvi ad allenare la vostra consapevolezza anche se se non state passando un periodo difficile, infatti la pratica della meditazione ci permette di vivere più presenti, godendo a pieno delle nostre esperienze!

Per saperne di più scrivetemi!
 

© 2023 by Modern Mindful Therapy. Proudly created with Wix.com